Ayutthaya, scatti rubati alla storia
Ayutthaya, scatti rubati alla storia

Ayutthaya, scatti rubati alla storia

Chi mi segue sa che vado sempre molto a rilento nell’aggiornamento di questo blog, e così, quando manca meno di un mese al prossimo viaggio, sono ancora alle prese con gli articoli relativi a quello fatto lo scorso marzo in Thailandia.
Ho già parlato di Khanchanaburi, del mercato galleggiante e del mare di Ao Nang; oggi vi racconto, anzi vi mostro con l’aiuto delle foto, il sito archeologico di Ayutthaya, uno dei posti assolutamente da non perdere durante un viaggio in Thailandia.
Ayutthaya è stata la quarta tappa di questo viaggio, visitata insieme alla mia amica Sonia. Io ci ero già stata nel 1997, ma arrivata sul posto non ricordavo assolutamente nulla di ciò che avevo visto quasi venti anni prima.

ayutthaya

Più che un sito archeologico è considerato un parco storico, perché si estende all’interno della città, ma alcuni dei templi si trovano parecchio distanti dalla parte centrale. Il sito risale circa al 1300 ed è patrimonio dell’UNESCO.
Ayutthaya fu una delle antiche capitali del regno del Siam, e mantenne questo status per circa 400 anni, fino a quando l’invasione e distruzione da parte dei birmani portarono al decadimento della città. Successivamente la capitale fu spostata a Bangkok.
Per visitarlo, è consigliabile noleggiare una bicicletta, così da poter girare liberamente di tempio in tempio, anche se con il gran caldo soprattutto nelle ore centrali della giornata può diventare un po’ stancante. Noi infatti non siamo riuscite a vedere tutto, ma forse una giornata non basta.

Tra i templi visitati: Wat Mahathat, Wat Phra Ram, Wat Phra Si Samphet.

Ayutthaya dista circa 80km da Bangkok, e ci si arriva facilmente prendendo uno dei numerosi minivan che partono da Victory Monument, dove si arriva con la BTS (skytrain). Il viaggio dura 1h30-2h e costa 60THB a tratta (marzo 2016).
L’ingresso in alcuni templi è a pagamento, 50THB.
Il noleggio della bicicletta, presa da una gentilissima signora vicino a una delle entrate dei templi principali, ci è costato 50THB per la giornata.
Al di fuori di alcuni templi principali si trovano anche chioschi per acquistare cibo, acqua o frutta fresca.
Noi abbiamo fatto rientro a Bangkok in serata, ma volendo restare a dormire si trovano numerose opzioni di soggiorno in città.



Scopri di più da CiPiaceViaggiare

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

scrivi qui il tuo commento