CiPiaceViaggiare
Vietnam 2010

Vietnam 2010


diario di viaggio dal 5 al 22 gennaio di Mirco

Itinerario: Hanoi, Halong (crociera), Hanoi, trasferimento in aereo  ad Huè, poi in auto a Hoi An (con visita a My Son), aereo a Ho Chi Min, escursione  sul delta del Mekong, Ho Chi Min city

Siamo di ritorno dal nostro bel viaggio in Vietnam e scriviamo alcune note di ordine “pratico” che speriamo siano di aiuto  per i prossimi turisti con questa destinazione.

Guida di riferimento Lonely Planet Vietnam ed. 2007.
Sempre valida; abbastanza affidabile sui riferimenti dei prezzi, da consultare con un po’ di attenzione per quanto riguarda le cartine (abbiamo riscontrato qualche “grosso” errore su Hanoi); comperarne ad hoc (generale sul paese e sulle città) è una buona idea.

Periodo: partenza il 5 gennaio 2010 e ritorno il 22 gennaio.
Itinerario: Hanoi, Halong (crociera), Hanoi, trasferimento in aereo  ad Huè, poi in auto a Hoi An (con visita a My Son), aereo a Ho Chi Min, escursione  sul delta del Mekong, Ho Chi Min city.

Voli:
viviamo a Faenza e abbiamo viaggiato con Singapore Airlines da Roma ad Hanoi (con scalo a Singapore) e ritorno da Ho Chi Min city a Roma (sempre con sosta a Singapore) su Boieng 777/200.
Solito ottimo trattamento, anche in economica, e durata di 11.5 ore +2,5 (andata )  e 1,5+12 (ritorno).
Voli interni con Vietnam airlines (uno in economica, uno in business) entrambi buoni, in aerei nuovi (A321) e puntuali.
Si può valutare anche l’ottima Cathay Pacific (che obbliga a soste per coincidenze più lunghe) o Vietnam Airlines con voli diretti da altre capitali europee.

Alberghi: avevamo prenotato solo i primi due giorni ad Hanoi al (bel) Hotel Golden Lotus (102$ a notte), dove siamo ritornati dopo la gita ad Halong.
Hanoi offre una varietà di possibilità di alloggi vastissima (ma possiamo generalizzare a tutte le località che abbiamo visitato in Vietnam).
Potendolo fare (tempo, stanchezza e bagaglio permettendo) vale la pena  girare e  visionarne alcuni prima di decidere.
In generale le sistemazioni sono più che buone (facendo il riferimento casa/euro) e già con un portafoglio di 30-35 euro (a camera) si trovano buone sistemazioni, da li in su nessun problema.
Tutti hanno la disponibilità di postazioni internet gratuite (una volta ci è capitato il pc in camera) che rendono davvero facile l’organizzazione dei “giorni seguenti”.
Solo a titolo di informazione citiamo i nostri  alberghi:
Hanoi: già citato Golden Lotus, città vecchia, ottima ubicazione.
Huè: Hotel Camellia (70$), zona turistica comodo per la città imperiale e ottimo rapporto qualità prezzo.
Hoi An: hotel An Huy: budget Hotel (35$ la doppia) città vecchia ottima ubicazione e anche buon rapporto qualità/prezzo.
Ho Chi Min city, Hotel AnAn2 (50$ senza colazione) zona centrale a portata di piedi, e Grand Hotel 110$ (centro città) valido.

saigon Baia di Halong, abbiamo organizzato i nostri 3 giorni/2notti sulla barca dall’Italia (internet) scegliendo una sistemazione medio-alta  con Halong Travel sulla nave Jasmine. Ci è piaciuta moltissimo e sebbene i giri e le escursioni siano tutte simili, ci sentiamo davvero di consigliare questa organizzazione. Bella sistemazione, personale gradevolissimo (ma dove non è stato cosi?) e ottimo cibo (vale la domanda retorica precedente).

Escursione sul Mekong, anche qui 3 giorni 2 notti, organizzato con Sinhbalo di Ho Chi Min.
Scelta l’opzione “alta” con hotel 4 stelle (della catena Victoria) a Can Tho e Chau Doc, tutto consigliabile.

Info generali:
La lettura della guida ci aveva un po’ messo in allarme per la possibilità di raggiri (taxisti ecc) sulle truffe e pericoli vari sulla strada.
Non ci è successo nulla del genere.
Ovviamente ci vuole la stessa attenzione che prestereste a spasso per Roma o Bologna o su un autobus della vostra città, ma niente di più.
Una sola volta, appena arrivati ad Hanoi, abbiamo subito un tentativo di borseggio con il vecchio metodo (carino, in realtà) del passo sincronizzato alle spalle (proprio come il giochino che si faceva da ragazzini). E’ bastato un urlaccio ed è finita li.
Tolto questo episodio, sempre cordialità, sorrisi, buona disposizione e “insistenze” da parte di venditori, autisti od altri, sempre entro limiti educati e accettabilissimi (considerando che siamo tutti potenziali fornitori di reddito).

Abbiamo usato sia le auto private mandate dall’hotel che i taxi (che hanno sempre usato il tassametro) spendendo (ovviamente) molto meno nel secondo caso.

Il clima è stato abbastanza fedele a quanto descritto nella guida: attorno ai 18/20 gradi al nord con velatura quasi costante e brumoso ad Halong. Un po’ più bagnato al centro e buono al sud, con temperature fino a 28°.

hoianCibo:
Il “famoso” cibo vietnamita è totalmente all’altezza della sua fama.
C’è spazio per tutti i gusti; carnivori, vegetariani, amanti del pesce del fritto e del bollito, delle zuppe e perfino per gli amanti della pasta (basta scambiare i noodles per spaghetti)…insomma una festa.
I prezzi sono veramente bassi e se potete fare a meno del vino (francese, australiano, cileno o vietnamita) addirittura bassissimi.

Visto:
noi lo abbiamo fatto direttamente all’Ambasciata del Vietnam a Roma (tempo 2 giorni spesa 60 euro l’uno). Ci sono altri modi tra cui un sito internet che comunica un codice col quale si ritira il visto all’aeroporto di arrivo; ad Hanoi abbiamo visto l’ufficio (giusto prima del ritiro bagagli) per farlo li, direttamente.

Valuta: nei luoghi turistici (e città) sono spesso presenti i bancomat (ATM).
Diffusa la conversione diretta in dollari o euro sia nei negozi che negli alberghi o ristoranti. Naturalmente in realtà più piccole (mercati, ambulanti, ecc) occorre avere i Dong.
La nostra spesa totale è stata di 2300 euro a testa.

Evitiamo, volutamente, commenti personali sulle nostre impressioni riguardo ai luoghi e sull’opportunità o meno di visitare le località viste.  Crediamo che le sensazioni, in questo caso, siano troppo personali e vadano sperimentate in piena autonomia.
Vi diciamo solo che se avete pensato a questo viaggio…siete già sulla buona strada.

Buon viaggio
Mirco e Camilla

Per ogni ulteriore curiosità e commento
mbuschero@gmail.com



Scopri di più da CiPiaceViaggiare

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

scrivi qui il tuo commento