Bali 2012


Bali: qualche informazione pratica

(note di viaggio luglio 2012 di Mirco)

foto Bali 2012

Siamo di ritorno da un viaggio di 2 settimane (le prime due di luglio 2012) a Bali.
Vogliamo trasmettervi alcune informazioni pratiche, basate sulla nostra esperienza, che magari possono risultare utili.

Abbiamo volato da Roma con Singapore Airlines, con sosta (stop over) a Singapore di un giorno (siamo arrivati a Singapore alle 7 di mattina e ripartiti il giorno dopo alle 9).
Pensiamo sia una cosa ben studiata e da tenere in considerazione; 12 ore di volo da Roma sono già parecchie. La sosta va bene perché oltre a farti dare una occhiata a Singapore, permette di arrivare a Bali già “in forma”.
Per il ritorno non ne abbiamo sentito la necessità (viaggio di notte, con sonno in aereo e arrivo a Roma al mattino presto).

Nonostante avessimo letto informazioni diverse (che lo sconsigliavano) abbiamo optato per noleggio di auto senza autista per girare l’isola in piena libertà.
Scelta azzeccata: è vero, il traffico può essere “pesante” (anche se questo si traduce più con “lento” che con “pericoloso”) soprattutto nelle aree attorno a Denpasar; la guida a sinistra richiede un po’ più di attenzione (ma solo nei primi km), i motorini sono tanti e ovunque… ma qualsiasi guidatore medio di una città italiana riesce a sbrogliarsela più che bene.
Per contro la regola di vita dell’isola -calma, cortesia e buona disposizione verso il prossimo- si applica anche sulla guida; quindi non abbiate problemi ad abbassare il finestrino (anche in pieno traffico) e chiedere informazioni….. risposta garantita e, male che vada, un sorriso è assicurato.
Il clacson è usato solo in caso di ESTREMA necessità.
Avevamo cercato una macchina con navigatore, ma sulle piccole cilindrate non ne montano… la (discreta) carta stradale Periplus e la regola di cui sopra sono state sufficienti.
Avevamo letto di un potenziale rischio (nell’area orientale) di danneggiamenti alle macchine (tipica la bucatura dello pneumatico per assicurarsi una ricompensa per il successivo aiuto per la riparazione). Ci hanno messo in guardia anche alcuni locali ma, per fortuna, non abbiamo avuto nessun problema.
Abbiamo noleggiato una piccola (e bruttissima) Suzuki Karimum al prezzo di circa 13 euro al giorno (assicurazione compresa).
La benzina (diffusissimi i distributori) costa 4500 rupie al litro, circa 40 cent di euro.
Un’ottima alternativa potrebbe essere spostarsi da un punto base ad un altro con un conducente o taxi e poi noleggiare un motorino (prezzo di riferimento circa 50.000 rupie giorno /circa 4 euro).
La condizione media di auto e motorini è buona.

Cambio valuta: è l’ultimo dei problemi.
Potete cambiare ovunque, lungo la strada nei numerosi uffici di cambio, nei negozi, negli alberghi ecc ecc (ma preferite i cambi ufficiali).
Il cambio varia da posto a posto (i nostri estremi 11200-12200 rupie per 1 euro)
Molto frequenti anche i bancomat (ATM) che funzionano senza sorprese.
Potete partire tranquillamente con i vostri euro, magari con un occhio attento, i primi giorni, sugli eventuali cambi e resti in rupie.
Esclusi i pochi posti a prezzi fissi, preparatevi a contrattare su TUTTO. Dal mercato al taxi all’ombrellone in spiaggia… come al solito, se fatto senza stress, può essere divertente.
Ad ogni angolo sentirete proporvi un taxi, quindi andate pure a zonzo senza paura di perdervi… quando non ne potete più.. contrattate e ritornate al punto di partenza su di un auto.
Arrivati all’aeroporto c’è una sola compagnia di taxi (bluebird), che (in questo caso a prezzo fisso e stabilito) vi porta ovunque… quindi nessun problema all’arrivo.

La procedura di acquisto del visto in ingresso (20 euro cad, allo sportello dell’aeroporto) è velocissima: in pratica si compra un biglietto da conservare. Se pagate in euro, occhio al resto (a volte sbagliano “ad hoc”).

Connessione internet e wifi.. praticamente ovunque in alberghi e locali di strada (quasi sempre gratuita).

Non abbiamo fatto vita notturna..
Rientro in albergo dopo cena in orari “normali” (fino alle 23); MAI avuto sensazione di disagio o timore per qualcosa lungo la strada, l’unico problema sono i marciapiedi pressoché inesistenti (ma è un dettaglio).
Nessuna profilassi, qualche pizzico di zanzara.

Solo a scopo informativo, e se può servire per approfondimenti, inseriamo la lista delle località in cui abbiamo soggiornato con le strutture alberghiere (con personale valutazione):

Singapore – Swiss Hotel the Stamford – molto buono
Sanur – Baly Hyatt – molto buono
Ubud – Warwick Ibah – super!!
West Bali – Mimpi Resort – molto buono
Seminyak – Villa Lumbung – buono
Legian – Niksoma – molto buono

Non esitate a contattarci per qualsiasi informazione

Ciao, buon viaggio
mbuschero@gmail.com


scrivi qui il tuo commento